Gli oltre-umani sono gli eredi di una misteriosa razza la cui origine si perde nella notte dei tempi. Nessuno sceglie di unirsi alla società supernaturale. Piuttosto, sono gli oltre-umani a scegliere i loro nuovi membri fra coloro che hanno nell’anima una traccia di Dogma. Il Dogma, la pietra angolare su cui poggia il potere di tutti gli Affini, è una misteriosa forza impersonale che permea la realtà ed interagisce con essa. Per diventare un oltre-umano, si deve affrontare il rito della Catarsi. Dopo la Catarsi un oltre-umano smette di invecchiare, acquisisce una forza incredibile, sensi molto acuti e una considerevole velocità. Inoltre, con la Catarsi giunge uno stuolo di nuove potenzialità, dalle abilità mistiche note come Poteri alla capacità espressamente oltre-umana di attingere al Dogma per una varietà di scopi soprannaturali. Esattamente come nel mondo degli umani, anche nella società supernaturale sussistono diversi livelli di “potere”. Il fattore principale che determina il potere di un Affine è il suo Rango. Ranghi diversi corrispondono a distinzioni sociali differenti tra gli oltre-umani.

LA SOCIETA’

Alcuni affermano che la società oltre-umana esiste da prima della nascita della razza umana. Altri dicono che i suoi membri hanno degli infiltrati in ogni religione principale, ogni governo, ogni organizzazione segreta e ogni gruppo di potere che esista. Quale che sia la verità, gli Affini rimangono una forza enigmatica ma potente dietro le quinte di ogni città, stato, nazione e continente. Tutti gli oltre-umani sono governati dal Codex Dogmatis, la legge immortale che tutti devono rispettare e che stabilisce di non rivelare l’esistenza degli oltre-umani ai plebei (termine dispregiativo utilizzato per definire gli esseri umani), di riconoscere l’autorità dei superiori, e di non uccidere un altro Affine. Quasi tutti gli oltre umani sono affiliati ad una Fazione, un’organizzazione che si estende in tutto il mondo, ma che non è priva di divisioni interne. Tutte le fazioni per appianare le loro divergenze si affidano al Senatus, l’organo fondamentale del sistema costituzionale della società supernaturale, che definisce ambiti di collaborazione tra le fazioni sia sotto il profilo politico, sia sotto quello economico. Nello stesso tempo, il senatus funge anche da tribunale imparziale per appianare le dispute fra le fazioni senza che sia necessario ricorrere alla violenza. Le fazioni pur facendo parte del senatus mantengono ciascuna la propria sovranità, tuttavia, l’autorità del senatus, è una deliberazione vincolante che ciascuna fazione deve accettare. Tutte e nove le fazioni, consistono in un gruppo di oltre-umani che tende a pensare e agire in un maniera simile.

La Croce di Spine

è la più spirituale delle fazioni, i suoi membri si considerano gli araldi della fine del mondo, agiscono in modo molto oscuro, sono convinti che buona parte di ciò che esiste è stato corrotto e deve essere spazzato via per ricominciare da capo.

Il Giardino delle Delizie

è in strette relazioni con il mondo dei plebei, i suoi membri svolgendo il compito di istigatore del vizio, approfittano del mondo e dei suoi agi, e invitano gli altri Affini a fare altrettanto.

La Golden Crown

si concentra su un motivo principale: l’Ordine, per i suoi membri correttezza e dovere sono le parole chiave, il codice etico della fazione diventa la guida suprema.

L’Irkalla

crede che l’inganno rappresenta il modo migliore di ottenere e conservare il potere. I suoi membri piuttosto che combattere gli avversari preferiscono manipolarli.

Il Lemegeton

un tempo era una congrega di maghi plebei, i suoi membri credono che per conquistare il vero potere sia necessario sviluppare una comprensione della magia e dei processi con cui essa interagisce con il mondo.

La Loggia del Drago

si concentra su un motivo principale: il Caos, i suoi membri ritengono che il loro ruolo primario sia quello di agenti del cambiamento.

La Magna Curia

ha il sogno di poter un giorno creare un luogo dove Affini e esseri umani vivranno insieme in pace e prosperità. I suoi membri promuovono la causa degli esseri umani e hanno una grande affinità con essi.

L’Ordine di Thule

è composta da mistici e fanatici, i suoi membri spesso coltivano criptici insegnamenti di culture lontane, e sono rapidi nell’assorbire nuove e differenti pratiche occulte.

Il Priorato di Salem

vede l’esercizio del potere come la suprema ragione dell’esistenza. I suoi membri piegano il mondo dei plebei al proprio volere, e creano ordine e stabilità dal caos.

LA VITA

Gli oltre-umani vivono nel presente, nel mondo, ad appena qualche strada dagli esseri umani. Sebbene la loro società somigli di più a quella delle città-stato greche, suddivise in pòlis oligarchiche indipendenti, gli oltre-umani viaggiano, usano internet e i telefoni cellulari proprio come gran parte delle persone moderne. Una volta che un oltre-umano entra a far parte di una fazione ottiene un notevole livello di ricchezza, sufficiente a soddisfare ogni suo desiderio o necessità. Ma il privilegio maggiore per un Affine è quello di poter accedere alle Città-Palazzo e alle Domus. Luoghi esclusivi, situati nelle città più importanti, riservati soltanto agli oltre-umani. Le città-palazzo sono invisibili, e solo gli Affini possono vederle. Gli spettacoli hanno prezzi simbolici, i locali notturni hanno un biglietto d’accesso irrisorio e persino le prostitute costano poco. Tutto questo ha un obiettivo ben preciso, non creare tensioni nella società supernaturale, una rivolta infatti investirebbe immediatamente i centri di potere e di comando delle fazioni, in questo modo quindi si garantisce non solo una stabilità alle fazioni ma anche a tutta la società oltre-umana.

PLEIADE

A volte gli Affini si radunano in piccoli gruppi sociali che prendono il nome di Pleiadi. Le Pleiadi si formano non solo per un interesse comune, ma anche sulla base di un motivo ben preciso. Potrebbe trattarsi di un obiettivo che i membri vogliono raggiungere, oppure si è riunita per volontà di una fazione o del senatus o di qualsiasi Affini che abbia l’autorità di impartire degli ordini ai membri del gruppo. Le Pleiadi sono numerose e varie come gli oltre-umani che le compongono. Questo però non vuol dire che agli Affini di una particolare Pleiade piacciano gli altri né che li rispettino. Le Pleiadi sono soggette agli stessi battibecchi, doppi giochi e occasionali tradimenti che caratterizzano qualsiasi altra istituzione oltre-umana, specialmente se si considera che molte Pleiadi sono “cosmopolite” riguardo alle origini dei loro membri. Il Trovatore deve aiutare i giocatori a ideare dei personaggi che possano collaborare efficacemente tra loro. I membri di una Pleiade possono pensarla diversamente su molte cose. Alcuni potrebbero arrivare a odiarsi cordialmente l’un l’altro, ma riuscire comunque a collaborare fruttuosamente. Tutti coloro che partecipano a Age of Uranus dovrebbero essere amici, o disposti a diventare amici, altrimenti il gioco non sarà divertente.